Fistola ascesso anale
Set12

Fistola ascesso anale

Sei andato dal medico e ti ha parlato di una fistola anale o di un ascesso anale? Calma, non c’è bisogno di agitarsi. Si tratta di problematiche comuni e comunque poco frequenti come può essere anche la fistola sacro-coccigea. Certo ci saranno da fare delle cure mediche e farmacologiche, a volte è necessario un piccolo intervento chirurgico, ma di solito solo problematiche risolvibili e che non lasciano adito a sequele permanenti sull’integrità. Ascesso anale o fistola anale: cosa sono? Un ascesso anale è una cavità infetta piena di pus localizzata nei pressi dell’ano o del retto. Il novanta per cento degli ascessi è il risultato di un’infezione acuta nelle ghiandole interne dell’ano. Occasionalmente, i batteri, il materiale fecale o materiale estraneo all’organismo possono ostruire una ghiandola anale e un canale ghiandolare nel tessuto intorno all’ano o al retto, dove può poi raccogliersi del pus in una neo-cavità chiamata ascesso. Una fistola anale  è spesso il risultato di un ascesso anale già presente,che si evolve trovando una apertura verso l’esterno. Ciò si verifica fino al 50% dei pazienti con ascessi. L’anatomia normale comprende piccole ghiandole appena all’interno dell’ano. La fistola è il tunnel che si forma sotto la pelle e collega le ghiandole infettate intasate ad un ascesso. Una fistola può essere presente con o senza un ascesso e può collegarsi solo alla pelle delle glutei vicino all’apertura anale.   CLASSIFICAZIONE ASCESSI ANALI Gli ascessi anali sono classificati dalla loro posizione in relazione alle strutture muscolari che contengono e che circondano l’ano e il retto:i i muscoli perianale, ischioanale, intersfinterico e sopralevatore. La zona perianale è la più frequentemente colpita e la zona del sopralevatore quella meno. Se uno di questi particolari tipi di ascessi si diffonde parzialmente circonferenzialmente intorno all’ano o al retto, viene definito un ascesso a ferro di cavallo.   Le fistole anali sono classificate in base al loro rapporto con parti del complesso dello sfintere anale (i muscoli che ci permettono di controllare il nostro ano). Sono classificati come intersfinterici, transpinicoli, sovrasfinterici e extraspinterici. L’intersfinterico è il più comune e l’extrasfinterico è il meno comune. Queste classificazioni sono importanti per aiutare il chirurgo a prendere decisioni sul trattamento più idoneo da seguire.   Ascesso anale sintomi Dolore anorettale, gonfiore, cellulite perianale (arrossamento della pelle) e febbre sono i sintomi più comuni di un ascesso. Occasionalmente, può essere presente il sanguinamento rettale o i sintomi urinari, come i problemi che si innescano con un flusso urinario o una minzione dolorosa. I pazienti con fistola anale hanno comunemente la storia di un ascesso anale già diagnosticato per lo più. I sintomi che più frequentemente si presentano in caso di...

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi