Amenorrea

Se sei una donna, avrai sentito parlare almeno una volta nella tua vita di amenorrea.

Non aver paura, si tratta di un disturbo per lo più curabile legato alla sfera dell’apparato riproduttivo. E’ infatti un disturbo del ciclo mestruale che può verificarsi spesso anche per motivi banali. Ti basterà leggere questa pagina per farti una idea più chiara sul cos’è l’amenorrea, cosa la causa, e come è possibile trattarla.

L’amenorrea è l’assenza di mestruazioni – uno o più periodi mestruali mancati. Le donne che hanno saltato almeno tre periodi mestruali in fila hanno l’amenorrea, così come le ragazze che non hanno iniziato la mestruazione all’età di 15 anni.

La causa più comune di amenorrea è la gravidanza. Altre cause di amenorrea includono problemi con gli organi riproduttivi o con le ghiandole che aiutano a regolare i livelli ormonali(alterazioni ormonali). Il trattamento della condizione sottostante spesso risolve l’amenorrea.

amenorrea

Amenorrea: sintomi

Il principale sintomo dell’amenorrea è l’assenza del ciclo mestruale. A seconda della causa dell’amenorrea, si potrebbero verificare altri segni o sintomi insieme all’assenza del ciclo quali:

  • Perdita di latte dal capezzolo
  • La perdita di capelli
  • Mal di testa
  • Cambiamenti visivi
  • Ipertricosi facciale (peli facciali in eccesso)
  • Dolore pelvico
  • Acne

Quando farsi visitare da un medico per l’amenorrea

Consultare il medico se hai saltato più di tre cicli mestruali di fila o se non hai mai avuto un periodo mestruale e hai più di 15 anni.

Le cause di amenorrea

L’amenorrea può verificarsi per una serie di motivi. Alcuni sono normali durante il corso della vita di una donna, mentre altre possono essere un effetto collaterale di farmaci o un segno di un problema medico.

Amenorrea naturale

Durante il normale corso della tua vita, si può verificare l’amenorrea per motivi naturali, come ad esempio:

  • Gravidanza
  • Allattamento
  • Menopausa

Contraccettivi

Alcune donne che prendono la pillole come anticoncezionale possono non avere il ciclo. Anche dopo aver interrotto i contraccettivi orali, potrebbe richiedesi un certo lasso di tempo prima dell’ovulazione regolare e del ritorno della mestruazione. I contraccettivi che vengono iniettati o impiantati possono anche provocare amenorrea, come alcuni tipi di dispositivi intrauterini.

Amenorrea da Farmaci

Alcuni farmaci possono causare alterazione del periodo mestruale, tra cui alcuni tipi di:

  • antipsicotici
  • Chemioterapia del cancro
  • Antidepressivi
  • Farmaci anti ipertensivi
  • Farmaci per le allergie
  • Anticoagulanti

Fattori di stile di vita che influenzano l’amenorrea

A volte i fattori di stile di vita contribuiscono ad amenorrea, ad esempio:

  • Basso peso corporeo. Il peso corporeo troppo basso – circa il 10 per cento sotto il peso normale – interrompe molte funzioni ormonali nel tuo corpo, fermando potenzialmente l’ovulazione. Le donne che hanno un disturbo alimentare, come l’anoressia o la bulimia, spesso smettono di avere il ciclo mestruale a causa di questi cambiamenti ormonali anormali.
  • Esercizio fisico eccessivo. Le donne che partecipano ad attività che richiedono una formazione rigorosa, come il balletto, potrebbero vedere interrotto il loro ciclo mestruale. Molti fattori si combinano per contribuire alla perdita del ciclo mestruale negli atleti, inclusi i grassi corporei, stress e le spese energetiche elevate.
  • Stress. Lo stress mentale può alterare temporaneamente il funzionamento del vostro ipotalamo – un’area del cervello che controlla gli ormoni che regolano il ciclo mestruale. L’ovulazione e le mestruazioni possono interrompersi di conseguenza. Il ciclo mestruale e l’ovulazione riprendono normalmente dopo che il vostro stress sarà diminuito.

cause dell'amenorrea

Amenorrea da squilibrio ormonale

Molti tipi di problemi medici possono causare squilibrio ormonale, tra cui:

  • Sindrome ovarica policistica: la sindrome dell’ovaio policistico provoca livelli relativamente elevati e sostenuti di ormoni, piuttosto che i livelli fluttuanti a seconda del periodo come si osserva normalmente nel ciclo mestruale normale.
  • Malfunzionamento della tiroide. Una iperfunzionalità della ghiandola tiroidea (ipertiroidismo) o una tiroide ipofunzionalità (ipotiroidismo) possono causare irregolarità mestruali, tra cui l’amenorrea.
  • Tumore pituitario. Un tumore non canceroso (benigno) nella ghiandola pituitaria può interferire con la regolazione ormonale delle mestruazioni (cfr acromegalia).
  • Menopausa precoce. La menopausa inizia normalmente intorno all’età di 50 anni. Tuttavia, per alcune donne, l’approvvigionamento ovarico di ovuli diminuisce prima dell’età di 40 anni, e le mestruazioni si arrestano.

Amenorrea: problemi organici

Anche i problemi con gli organi sessuali possono causare amenorrea. Gli esempi includono:

  • Cicatrici uterine. La sindrome di Asherman, una condizione in cui il tessuto cicatriziale si accumula nella fodera dell’utero, può talvolta verificarsi dopo una dilatazione e un raschiamento uterino, una sezione cesarea o un trattamento per i fibromi uterini.La cicatrizzazione uterina impedisce il normale accumulo e spargimento della fodera uterina.
  • Mancanza di organi riproduttivi. A volte si verificano problemi durante lo sviluppo fetale che conducono alla nascita di una ragazza senza alcuna parte importante del suo sistema riproduttivo, come il suo utero, la cervice o la vagina. Poiché il suo sistema riproduttivo non si sviluppa normalmente, non può avere cicli mestruali.
  • Anomalie strutturali della vagina. L’ostruzione della vagina può impedire il sanguinamento mestruale visibile. Una membrana o una parete può essere presente nella vagina che blocca il deflusso di sangue dall’utero e dalla cervice.
  • Anemia: forti perdite di sangue, sia dovute al ciclo mestruale stesso (metrorragia), che ad altre cause,possono sfociare un una anemia vera e propria, con conseguente amenorrea. L’organismo, cioè si difende dalle perdite ematiche evitando di perderne altre con il ciclo mestruale. Fondamentale sarà la diagnosi ed il trattamento dell’anemia.

amenorrea ovaio policistico

Amenorrea da radiazioni:

Assumere una eccessiva dose di radiazioni può provocare una amenorrea temporanea. Le cause da eccessiva dose di radiazioni possono essere diverse:

  • Si viene sottoposti per altri motivi a tante radiografie
  • Si viene sottoposti per altri motivi a tante TAC
  • Si viene sottoposti ad irradiazioni mirate di parti del corpo a scopo terapeutico (alcune malattie si curano irradiandola parte interessata)

Amenorrea: fattori di rischio

Fattori che possono aumentare il rischio di amenorrea possono includere:
  • Storia familiare. Se altre donne della tua famiglia hanno avuto amenorrea, potresti aver ereditato una predisposizione per il problema.
  • Problemi alimentari. Se hai un disturbo alimentare, come l’anoressia o la bulimia, hai maggiori rischi di sviluppare l’amenorrea.
  • Preparazione atletica. La formazione rigorosa atletica può aumentare il rischio di amenorrea.

Amenorrea: complicazioni

Le complicanze da amenorrea possono includere:
  • Infertilità. Se non si ottiene ovulazione, che avviene proprio durante il periodo mestruale, non si può rimanere incinta.
  • Osteoporosi. Se l’amenorrea è causata da bassi livelli di estrogeni, potresti anche essere a rischio di osteoporosi – un indebolimento delle vostre ossa.

Farsi visitare dal medico

Il primo appuntamento sarà probabilmente con il tuo medico di base o ginecologo.

Ecco alcune informazioni per aiutarti a preparare il tuo appuntamento e sapere cosa aspettarsi dal medico.

Cosa puoi fare

Per essere pronti per l’appuntamento:

  • Scrivi in dettaglio i sintomi, compresi quando sono iniziati e la data e la durata dell’ultimo ciclo mestruale, se sapete quando è cominciato e quando è finito.
  • Prendi nota di importanti informazioni mediche, incluse altre condizioni per le quali si stanno effettuando trattamenti farmacologici, segnalando i nomi e le dosi di qualsiasi medicinale, vitamine o integratori che prendete regolarmente.
  • Rivaluta la tua storia familiare verificando se tua madre o le tue sorelle abbiano avuto anche problemi mestruali.
  • Scrivi le domande da porre al medico, elencando le prime cose più importanti nel caso in cui il tempo a tua disposizione non sia molto.

Per l’amenorrea, alcune domande fondamentali da chiedere al medico sono:

  • Che cosa mi potrebbe causare perdere il mio ciclo?
  • Ho bisogno di esami? Come dovrei prepararmi per questi test?
  • Quali trattamenti sono disponibili? Quale suggerisci per me?
  • Hai qualche brochure informativa su questo argomento?

Cosa aspettarsi dal suo medico

Il medico probabilmente ti porrà un certo numero di domande a scopo anamnestico, come ad esempio:

  • Quando è stato il tuo ultimo ciclo?
  • Sei sessualmente attiva?
  • Potresti essere incinta?
  • Usi il precauzioni durante i rapporti?
  • Sei sotto stress?
  • Hai avuto un aumento di peso inspiegabile o una perdita di peso?
  • Quanto spesso e quanto intensamente ti eserciti?
  • Avete altre malattie mediche?

Amenorrea: esami e diagnosi

Durante l’appuntamento, il medico eseguirà un esame pelvico per verificare eventuali problemi con i vostri organi riproduttivi. Se non hai mai avuto il ciclo mestruale, il tuo medico può esaminare i tuoi seni e genitali per vedere se stai vivendo i cambiamenti normali della pubertà.

L’amenorrea può essere un segno di una serie complessa di problemi ormonali. Trovare la causa sottostante può richiedere tempo e può richiedere più di un tipo di test.

Prove di laboratorio

Possono essere necessarie varie prove di sangue, tra cui:

  • Test di gravidanza. Questo sarà probabilmente il primo test che il medico suggerisce, per escludere o confermare una possibile gravidanza.
  • Prova della funzionalità tiroidea. La misurazione dell’ormone tiroideo-stimolante (TSH) nel sangue può determinare se la tiroide funziona correttamente.
  • Test delle funzioni dell’ovaio. La misurazione dell’ormone follicolo stimolante (FSH) nel sangue può determinare se le ovaie funzionano correttamente.
  • Prolattina. I bassi livelli della prolattina ormonale possono essere un segno di un tumore della ghiandola pituitaria.
  • Prova ormonali maschili. Se stai riscontrando un aumento dei peli sul volto e un abbassamento del tono di voce, il medico potrebbe voler controllare il livello degli ormoni maschili nel sangue.

Test di stimolazione ormonale

Per questo test, prendi un farmaco ormonale da sette a dieci giorni per innescare sanguinamenti mestruali. I risultati di questo test possono informare il medico se i tuoi periodi sono stati interrotti a causa della mancanza di estrogeni.

Esami di imaging

A seconda dei segni e dei sintomi – e il risultato di qualsiasi esame del sangue che hai avuto – il medico potrebbe raccomandare uno o più test di imaging, tra cui:

  • Ultrasuoni (ecografia). Questo test utilizza onde sonore per produrre immagini di organi interni. Se non hai mai avuto il ciclo mestruale, il tuo medico può suggerire un test a ultrasuoni per verificare eventuali anomalie nei tuoi organi riproduttivi.
  • Tomografia computerizzata (Tac). Le scansioni di Tac combinano molte immagini a raggi X prese da direzioni diverse per generare le visioni trasversali delle strutture interne.Una scansione Tac può indicare se il tuo utero, le ovaie e i reni sembrano normali.
  • Imaging di risonanza magnetica (RMN). La RM utilizza onde radio con un forte campo magnetico per produrre immagini eccezionalmente dettagliate dei tessuti molli all’interno del corpo. Il medico può ordinare una RMN per controllare la presenza di un tumore pituitario.

Atri test

Se altri test non mostrano alcuna causa specifica, il medico può raccomandare un’isteroscopia, un test in cui una sottile telecamera illuminata viene passata attraverso la vagina e la cervice per esaminare l’interno dell’utero.

Amenorrea: terapie e farmaci

Il trattamento dipende dalla causa sottostante della vostra amenorrea. In alcuni casi, le pillole contraccettive o altre terapie ormonali possono riavviare i cicli mestruali. L’amenorrea causata da disturbi della tiroide o dell’ipofisi può essere trattata con farmaci. Se un tumore o un blocco strutturale sta causando il problema, può essere necessario un intervento chirurgico.

 

Stile di vita e rimedi casalinghi

Alcuni fattori dello stile di vita – come troppo esercizio fisico o troppo poco cibo – possono causare l’amenorrea, quindi si sforzano per l’equilibrio nel lavoro, nella ricreazione e nel riposo. Valuta le aree di stress e conflitti nella tua vita. Se non è possibile ridurre lo stress da solo, chiedere aiuto da familiari, amici o al medico di fiducia.

Prestare attenzione ai cambiamenti nel ciclo mestruale e verificare con il medico se avete preoccupazioni. Tenere un calendario per segnare l’insorgenza e la durata del ciclo mestruale. Osserva la data in cui inizia il periodo, la durata e tutti i sintomi fastidiosi che si verificano.

Potrebbero interessarti:

dolore addominale

ascesso anale

emorroidi

 

Author: Bloggerbone

…Come spesso accade, dal caso nasce l’idea….

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi